Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito.

Terapia della famiglia

Terapia della famiglia

Terapia della famigliaUna famiglia arriva in psicoterapia di solito perché è preoccupata per la salute ed il benessere di uno o più membri ed ogni tentativo di soluzione è fallito producendo dolore, frustrazione e senso di impotenza in tutto il nucleo familiare. Ma che cosa è accaduto? Che cosa abbiamo sbagliato? si domandano i genitori.
La famiglia, attraversa momenti e fasi diverse:
Si tratta di una specie di percorso per tappe all'interno delle quali ogni componente è chiamato ad affrontare e risolvere una serie di compiti e problemi molto diversi che possono riguardare il denaro e la sopravvivenza quotidiana, l'educazione e la crescita dei figli dall'infanzia all'età adulta ed infine la gestione di eventi imprevisti come malattie, incidenti, cambio di lavoro e così via.
Il disagio emerge quando la famiglia incontra difficoltà a gestire uno di questi aspetti e ogni tentativo di soluzione dei problemi è vano. Questa situazione di solito aumenta il malessere dei componenti della famiglia che manifesteranno la loro sofferenza con modalità e comportamenti diversi a seconda dell'età e della posizione nel gruppo familiare. Se i figli sono ancora bambini possono manifestare disturbi d'ansia, balbuzie, tic, disturbi del sonno, enuresi...; nell'adolescenza potremmo trovarci di fronte a problemi di dipendenza da sostanze, a disturbi alimentari, condotte aggressive. I genitori incapaci di trovare insieme soluzioni efficaci, potranno allontanarsi diminuendo nel tempo la comunicazione e il confronto tra loro. Allora potremmo trovare mamme e papà depressi, ansiosi, aggressivi....
Obiettivo della terapia familiare è aiutare i membri della famiglia a trovare un nuovo equilibrio aiutando ognuno a ricercare nuove soluzioni. Lo psicoterapeuta ha il compito di suggerire un nuovo modo di vivere le relazioni familiari proponendo comportamenti diversi e scoprendo emozioni ignorate.
Nel corso delle sedute tutti i membri sono protagonisti attivi del processo di guarigione.

StampaEmail