Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito.

7 REGOLE PER PERDERE PESO

Di solito le persone obese o in sovrappeso seguono tante diete ma spesso senza successo o per lo meno riescono a perdere  solo qualche chilo ma poi ritornano al peso iniziale.

In generale lo scopo delle persone con problemi di peso è quello di dimagrire molto, ma anni di ricerca e di esperienza clinica dimostrano che le diete ferree non portano ad alcun risultato e pertanto vanno eliminate. Per riuscire a mantenere in modo definitivo un peso forma è necessario modificare in modo permanente il proprio stile di vita: ciò significa che i cambiamenti alimentari e dell'attività fisica dovranno persistere nel tempo. Infatti  l'obesità è una condizione che può permanere per lungo tempo e se ritornerete allo stile di vita abituale recupererete inesorabilmente il peso perduto.

Le ricerche in ambito psicologico hanno elaborato negli anni tecniche e strategie per aiutare le persone a raggiungere e mantenere il proprio peso forma

Ecco le 7 regole da seguire per fare un  reale cambiamento:

  • Tenere un diario alimentare per conoscere meglio le abitudini alimentari
  • Fare un’attività fisica e mangiare in modo regolare
  • Controllare gli stimoli esterni ed interni che portano a mangiare in eccesso
  • Identificare le situazioni emotive che portano a mangiare in eccesso
  • Attivare comportamenti alternativi in situazioni  a rischio
  • Modificare i pensieri negativi sul proprio corpo e immagine corporea, aumentare la propria autostima
  • Mantenere il proprio peso forma e prevenire le ricadute

Trattamento

Nei casi di obesità ed alimentazione incontrollata può risultare utile un approccio integrato (nutrizionista e psicologo).

La figura del nutrizionista è indispensabile per stabilire un'alimentazione regolare e sana. L'intervento psicologico consente di modificare comportamenti e pensieri disfunzionali e, contemporaneamente , affrontare conflitti e difficoltà relazionali che spesso si accompagnano a sentimenti negativi come rabbia e ansia.

StampaEmail